Purtroppo, moltissime persone ancora oggi tendono a scambiare il wc di casa per un cestino dei rifiuti. Si tratta di comportamenti estremamente errati che portano alla veloce formazione di costruzioni e blocchi dello scarico del wc chi vuole più avere a che fare con uno scarico lento e che emana cattivi odori, segua subito questi preziosi consigli in merito a che cosa non bisogna mai buttare all’interno del gabinetto, tanto di casa quanto di locali pubblici.

Ovatta, dischetti struccanti e batuffoli di cotone

La carta igienica è la sola a poter essere buttata nel wc perché è prodotta con una struttura tale in grado di decomporsi in fretta. Invece, altri prodotti che al loro interno contengono parti di cotone fanno molta più fatica a disintegrarsi. Per tale motivo prodotti come i batuffoli di cotone o i dischetti struccanti non vanno mai buttati all’interno del wc altrimenti può intasarsi.

Salviette umidificate usa e getta

Lo stesso discorso vale per le salviette umidificate che molto spesso al loro interno hanno anche delle parti in plastica assorbenti e profumate. Possono essere gettati all’interno del wc solo nel momento in cui è specificato sulla confezione. Ciò nonostante, si consiglia di non esagerare con la quantità e inserirne una per volta tirando bene lo sciacquone affinché la forza dell’acqua spinga giù il materiale prevenendo intasamenti che altrimenti richiederebbero un valido servizio di autospurgo Roma con canal jet.

Pannolini, assorbenti e profilattici

Un’altra categoria di rifiuti che è molto spesso finisce all’interno dello scarico del wc include gli assorbenti igienici. Che siano tamponi interni o assorbenti esterni, non si buttano nel gabinetto poiché sono composti di elementi che non sono biodegradabili. Entrambi vanno quindi smaltiti nella spazzatura.

I pannolini per bambini hanno una composizione molto simile a un assorbente esterno poiché composto di cotone, fibre sintetiche e plastica. Non essendo biodegradabili, si gettano nel bidone dell’indifferenziata. Altro materiale che spesso gli esperti dell’autospurgo Roma trovano nelle colonne di scarico sono i preservativi. Essendo in lattice, non si degradano e vanno anche questi nel solito cestino.

Di Grey