Quando si parla di condizionatore d’aria, è bene sapere che esistono moltissime tecnologie tra cui scegliere per trovare la soluzione migliore che risponde ai vostri bisogni. I dispositivi attualmente sul mercato si differenziano tra di loro per caratteristiche e funzionalità ben diverse. Tra le soluzioni più gettonate al giorno d’oggi, spiccano le pompe di calore e i condizionatori d’aria. Alcuni fanno ancora confusione quando si tratta di condizionatore d’aria e pompa di calore che invece sono dispositivi parecchio differenti. È quindi arrivato il fatidico momento di mettere a confronto queste due tecnologie per capire come funzionano e quale faccia al caso vostro.

Come funziona un condizionatore d’aria

Di solito, un climatizzatore Daikin a Roma sfrutta una tecnologia che permette di invertire il ciclo di raffreddamento al fine di riscaldare oltre che rinfrescare l’aria. Diventano quindi apparecchi da utilizzare sia in estate che in inverno. La tecnologia inverter dei condizionatori d’aria moderni permette al dispositivo di funzionare in modo molto più efficiente per quanto riguarda il consumo energetico. Infatti, invece di spegnersi e riaccendersi, modulano la loro attività in base alla temperatura, risparmiando un sacco di energia elettrica. In pratica, questa modalità che ormai è obbligatoria per i nuovi dispositivi messi sul mercato europeo, permette un decisivo risparmio in bolletta.

Come funziona una pompa di calore

Le pompe di calore, invece, funzionano in modo differente: certi modelli in circolazione funzionano con un sistema aria / aria che assomiglia a quello usato da un classico climatizzatore Daikin a Roma; tuttavia, sono molto più diffuse quelle con sistemi aria /acqua. In pratica, la pompa di calore preleva il calore presente nell’aria e lo trasferisce all’acqua. La tecnologia permette di usare la pompa di calore sia per rinfrescare che per riscaldare le stanze di casa e soprattutto per produrre acqua calda sanitaria.

In conclusione, le pompe di calore sono sicuramente sistemi più costosi e complessi ma anche versatili. Vantano una maggiore efficienza dal punto di vista energetico, sebbene oggi anche i nuovi condizionatori d’aria siano più efficienti rispetto a quando accadeva un tempo.

Di Grey