Finalmente dopo aver mandato via e-mail curriculum vita a destra e manca e consegnati a mano a chiunque, sei stato richiamato per un colloquio di lavoro. Dopo notti insonni a pensare che non vali niente e che non avevi speranza, la situazione sta per cambiare. Il colloquio di lavoro è uno step importantissimo per svoltare e iniziare una nuova carriera professionale. È fondamentale farti trovare preparato, sapendo come presentarti al meglio in modo professionale e brillante. Può esser utile capire quali sono le domande

Che cosa è lecito domandare

Un datore di lavoro o selezionatore può domandarti dati in merito alla tua formazione ed esperienze lavorative pregresse. È possibile indagare sulle posizioni ricoperte, mansioni e anche su come mai il precedente rapporto di lavoro si sia estinto. Informazioni di questo tipo si possono recuperare anche grazie a un valido investigatore privato Brescia che spesso svolge servizi in ambito professionale e non solo.

Si può discutere anche di retribuzione e quindi non è un tabù che fa apparire venale. Inoltre, è possibile parlare di hobby, interessi e via dicendo.

Cosa non si può chiedere a un colloquio di lavoro

Non è vero che è lecito domandare qualunque cosa durante un colloquio di lavoro. Infatti, ci sono alcuni aspetti che per motivi di privacy o per non esser discriminati non possono essere discussi. In particolare, non è possibile indagare in merito alla situazione sentimentale e orientamento sessuale.

Non si può parlare di figli o la volontà di averne in un futuro più o meno prossimo. Sono tutte domande discriminatorie, soprattutto per quanto riguarda le donne. Altro argomento off limits riguarda la salute, sia fisica che mentale. Impossibile indagare poi sull’orientamento politico e sulla fede religiosa.

Anche l’etnia e la provenienza sono argomenti esclusi dal colloquio di lavoro come stabilito dallo statuto dei lavoratori. Per sapere se vale la pena proseguire le pratiche di selezione con un’azienda che sembra fregarsene dello statuto dei lavoratori e non solo, può esser utile rivolgersi a un valido investigatore privato Brescia.

Di Grey