In diversi ambienti della casa, per illuminare si fa spesso ricorso al classico lampadario centrale a sospensione. Tuttavia, a lungo andare questa soluzione può stancare. In tanti ambienti della casa, camera da letto in primis, esistono però diverse alternative al solito lampadario che si possono prendere in considerazione: ecco le 3 principali.

1.     Strisce led

Chi è alla ricerca di una soluzione iper moderna per illuminare la casa, può usare le led strip. Sono soluzioni molto valide da prendere in considerazione durante il rifacimento impianti elettrici per dar vita a soluzioni molto ricercate.

Si possono sistemare dietro alla testiera del letto, ad esempio, oppure lungo tutto il plafone in un living creando una sorta di finto lucernario. L’effetto finale è molto bello ma occorre nascondere bene la striscia led perché il bello sta proprio nel vedere la luce ma non la fonte luminosa che la produce.

2.     Applique

Negli ultimi tempi, tra i principali trend in fatto di interior design, spiccano le applique. Sono lampade che sono state rivalutata negli ultimi anni; sembravano esser state mandate in pensione e invece ritornano spinte soprattutto grazie alle ispirazioni chiaramente sixties.

Possono essere usate, ad esempio, al posto delle classiche abatjour sui comodini. Sopra alla madia in soggiorno, ad esempio, sono da provare affiancate: una proposta particolare e di effetto.

3.     Lampade da tavolo

Non si spiega come mai le lampade da tavolo non siano molto diffuse in ambiente come la camera da letto. Si possono creare giochi di luce soffusa, le lampada da tavolo piantane con stelo regolabile sono da provare. Arredano lo spazio come quello sopra al comò che spesso non riceve le attenzioni che merita.

Chi nel living o nell’open space non vuole mettere il solito lampadario, provi una grande piantana, magari di design dalla forma e dai colori inusuali, che diventa assoluta protagonista dello spazio. Va sistemata vicino al divano dove creare un punto luce perfetto per fare conversazione o leggere un buon libro.

Di Grey